Il radiatore del go-kart. Installazione e consigli.

Home  |  Go-kart tecnica   |  Il radiatore del go-kart. Installazione e consigli.

Il radiatore del go-kart. Installazione e consigli.

RADIATORE PER KART
Articolo in costante aggiornamento

Il radiatore è parte fondamentale del nostro kart, soprattutto per la resa e salvaguardia del motore. Estate, inverno, le stagioni cambiano e con esse anche le temperature. Bisogna essere scrupolosi per ottenere risultati, un impinato di raffreddamento ben distribuito è tassativo, il nostro propulsore ci chiede la temperatura ottimale e noi lo dobbiamo accontentare. Radiatore più grande in estate, radiatore più piccolo per inverno, queste sono le basi, ma poi viene tutto il resto. Un corretto posizionamento, la giusta inclinazione, i tubi, e moltissimi altri fattori fanno la differenza.

Con l’aiuto di AF Radiator la nota azienda produttrice di radiatori go-kart,  ho deciso di approfondire questo arogmento, con la promessa di Augusto di Braccio, titolare AF Radiator, di continuare costantemente nel tempo a fornirci news in merito per tenere aggiornata questa pagina del blog.

Non perderti questo video, il primo di moltissimi altri video tutorial, creato per noi Kartisti  da AF Radiator.

Testo completo del Video Installazione Radiatore Go Kart AF Radiator.

INTRODUZIONE GENERALE

Buongiorno e benvenuti nell’Head Quarter di AF Radiator, con voi oggi, Augusto e Lorenzo di Braccio fondatori di AF Radiator e il sottoscritto Emanuele Crosa che sarà vostra voce guida. Un ringraziamento speciale a Ivan Costieri di VengoGoKart.it per la possibilità di condividere sul suo sito internet il tutorial che andremo a presentarvi.
Ormai siamo in primavera, e le temperature più alte, ci obbligano a sostituire il nostro Gold Small, con il nostro Gold Standard di sezione più ampia, infatti il tutorial di oggi vi mostrerà il montaggio.

Anch’esso, è un prodotto interamente fatto a mano con specifiche della massa, di derivazione formula GT, essa offre un’ eccellente prestazione garantendo la stabilità della temperatura dell’acqua.

Montaggio Parte 1 | Suggerimenti Pre Installazione Radiatore Go Kart AF Radiator

Prima di spostarci nell’area dedicata all’assistenza e alle riparazioni, desideriamo darvi un piccolo suggerimento, che è quello di preparare il vostro banco da lavoro con tutti i componenti, la minuteria, e l’attrezzatura necessaria.
A questo punto ho il piacere di introdurre Lorenzo, che a breve, con pochi e mirati passaggi, ci guiderà portandoci direttamente al Paddock. Passo per passo ne vedremo scopo e modalità d’impiego.
Oggi, non potevamo desiderare di più, il nostro Tecnico sarà Lorenzo Di Braccio e a seguire, con pochi e misurati passaggi ci guiderà, portandoci direttamente al Paddock.

A questo punto ho il piacere di introdurre Lorenzo, che passo per passo, con pochi e misurati passaggi ci guiderà, portandoci direttamente al Paddock.

Montaggio Parte 2 | Elenco Componenti, AF Radiator Minuteria, Attrezzature Necessarie

Ci siamo spostati nell’area dedicata all’ assistenza e riparazione,
e come state notando.. il nostro banco è pronto…con:
1-componenti AF
2-minuteria

Ora ve li elencherò per famiglia, mentre Lorenzo ve li indicherà uno ad uno.
Radiatore Gold Standard AF Radiator, dove abbiamo già inserito la viteria nei fori dei supporti.
– 1 Tappo + kit Minuteria per il montaggio della tendina ( inclusi nel packaging del radiatore )
– 1 Tendina
– 1 Deflettore
– 1 Boccetta recupero fluidi con clip per i fissaggio inserita nell’apposita sede
– 2 Tubi in silicone con le clip per il fissaggio rapido del tubo superiore al retro del sedile + 8 Fascette stringi tubo.

1 – componenti AF Radiator
-N° 1 Radiatore Gold Standard AF Radiator
-N° 1 Deviatore
-N° 1 Tendina
-N° 2 Tubi di silicone
-N° 1 Bottiglia di recupero fluidi
-N° 3 Clip per fissaggio rapido
-N° 1 Tubo per fluidi, diametro interno 5-6mm, lunghezza circa 20-25 cm.

2 – minuteria
-N° 8 Fascette stringi tubo da d.16/27
-N° 1 Bulloni M8/esagono da 13 lunghezza 70mm + Rondella da 18mm (orta cuscinetto – Sup. sup.)
-N° 1 Bulloni M8/brugola da 6 lunghezza 70mm + Rondella da 18mm + Dado autobloccante M8/chiave 13 (telaio. Sup. inf.)
-N° 4 Distanziali… larghezza da 10mm/D. Interno da 8mm DA POSIZIONARE tra i nostri supporti Race e…, al telaio quello inferiore, al supporto assale quello superiore.
-N° 2 Viti testa bombata brugola da 4 lunghezza 12mm +2 Dadi autobloccanti da M6/chiave da 10 + 2 Rondelle D. esterno 25mm……PER FISSARE le clip dietro il sedile + la bottiglietta lato sx del radiatore.

-N° 1 Viti testa bombata brugola da 4 lunghezza 20mm + 1 Dado autobloccante da M6/chiave da 10 + 2 Rondelle D. esterno 10mm……PER FISSARE la bottiglietta lato sx del radiatore/deviatore.

Montaggio Parte 3 | Unpackaging, Elenco Contenuto, Primo Passaggio

Iniziamo il nostro assemblaggio del radiatore per Go kart AF Radiator con l’aprire il packaging, dove troviamo:

a – il radiatore Gold AF Radiator
b – busta con tappo in alluminio
c – busta del kit minuteria per montaggio Tendina, composto da :
1. N° 4 Grani M6/brugola da 3
2. N° 4 Dadi distanziali M6/chiave da 13
3. N° 4 Rondelle
4. N° 4 Dadi autobloccanti M6/chiave da 10

E come vediamo, Lorenzo rimuove i tappi sigillo e i cartoni protettivi.
e con una brugola da 4 svita le 4 viti, e nella loro sede andrà ad avvitare i 4 grani viti, e nella loro sede andiamo ad inserire ai quali avviteremo i dadi distanziali da 13; per avvitare utilizzeremo la brugola n°3.
Avvitiamo ai grani i 4 dadi distanziali.

Montaggio Parte 4 | Posizionamento e Fissaggio Radiatore, Tendina, Deflettore, Bottiglietta Recupero Fluidi.

Prendiamo il nostro Gold Standard.
Il supporto Race inferiore sarà avvitato al telaio con Bullone brugola da 6 più 2 distanziali.
Il supporto Race superiore sarà avvitato al supporto dell’assale con Bullone chiave da 13 più 2 distanziali.
————————-
Molto importante, bullone e dadi non li tiriamo del tutto, cosi grazie anche all’ampio spostamento verticale ed orizzontale dei supporti race cerchiamo le giuste distanze tra pancia e sedile.
————————-
Montiamo la tendina posizionandola tutta in basso.
Montiamo il deflettore (al quale abbiamo già praticato un foro da 6mm circa 20/30mm dal grano superiore).
Fissiamo stringendo i 4 dadi da 10.
Agendo poi sullo spostamento diagonale, posizioniamo il nostro Gold Standard a 40°, al fine di raggiungere il miglior angolo d’impatto con l’aria, trovando il giusto compromesso tra aerodinamica e raffreddamento.
Ora che abbiamo la posizione, possiamo bulloni e dado da per fissare i supporti race.
Montiamo la clip fissandola con vite bombata da 20 mm, inseriamo la bottiglietta e la colleghiamo con il tappo del radiatore con il tubo per fluidi.
A questo punto, posizioniamo correttamente la tendina, che grazie alle asole sui supporti laterali si può muovere verticalmente.
Inseriamo le 4 rondelle e i 4 dadi da chiave esagonale 10, e li stringiamo cosi da fissare la tendina e compattare il tutto e montiamo la tendina; lo fissiamo, utilizzando due bulloni più due dadi distanziali con esagono da 16 che verranno utilizzati secondo necessità.

Parte 5 | Posizionamento e Fissaggio Deviatore e Bottiglietta Recupero Fluidi.

Prendiamo e posizioniamo a lato del radiatore Gold Standard il deviatore di flusso e lo fissiamo avvitando due viti, dove ad una di queste sarà inserita una delle tre clip per fissaggio della bottiglietta per il recupero dei fluidi. Prendiamo il moncone di tubo e lo colleghiamo, da una parte con l’uscita del troppo pieno del tappo e l’altra con la nostra bottiglietta.

Parte 6 | Raccomandazioni Mantenimento/Svuotamento Impianto.

Ricordate prima di caricare il kart per tornare a casa, di svuotare l’impianto, questo escluderà la formazione di calcare all’interno di ogni cavità dedicata al passaggio dell’acqua.

Grazie per averci seguito, torna a trovarci presto per non perdere il prossimo video.

Lascia un commento

AMICI KARTISTI, lasciate un commento subito sotto questo articolo, il vostro parere è importantissimo.
a presto #IVANORGANIZZA

Potrebbe interessarti anche

Come vincere una gara in go-kart

Allenamento pilota go-kart

Controllo telaio su piano di riscontro

La candela del go-kart

La pressione giusta delle gomme

Cambiare le gomme al go-kart

Perché questo blog?

Mi chiamo Ivan Costieri, nato nel 1975 .
Dal 1983 ho partecipato come pilota a oltre mille gare, ho aperto e gestisco piste go-kart, un team, organizzo campionati e eventi karting agonistici e amatoriali. Ho fondato nel 2002 il sito n1 del settore kart www.vendogo-kart.it . Ringrazio mio padre Sauro Costieri per aver collaborato e contribuito a tutto questo. Penso di aver molte esperienze vissute sul campo da raccontare e mi farebbe molto piacere se vi tornassero utili.

Seguiteci e condivideteci su:
PREV

10 consigli per vincere una gara in go-kart

NEXT

Marmitta go-kart

LEAVE A COMMENT