Controllo telaio su piano di riscontro

Home  |  Go-kart tecnica   |  Controllo telaio su piano di riscontro
Telaio kart al piano di riscontro

Controllo telaio su piano di riscontro

Controllare il telaio di un Kart su piano di riscontro è un’operazione molto comune nell’ambiente delle competizioni. La maggior parte dei team possiedono un piano di riscontro in officina, e ultimamente sul mercato sono presenti anche dei modelli da pista, per effettuare il controllo anche direttamente nei box del circuito.

A COSA SERVE CONTROLLARE UN TELAIO.

 

Tealo kart sul piano di riscontro

Telaio kart sul piano di riscontro

Il telaio del go kart ha moltissima responsabilità sul risultato finale della tua gara, è il telaio che ti accompagna alla curva perfetta.
Se anche minimamente storto, leggermente piegato, i tuoi tempi sul giro difficilmente saranno ottimali.
Grazie al piano di riscontro possiamo accertarci che il telaio sia perfetto, e se non lo fosse, possiamo intervenire  per raddrizzarlo.
Per verificare le misure, altezze e distanze, oltre al piano di riscontro occorrono due semplici attrezzi, un metro estensibile e un truschino.

Nella foto 2 modelli di truschino per la misurazione.

Truschino digitale per gokart

Truschino per tracciare e truschino digitale

COME AVVIENE IL CONTROLLO DEL TELAIO.

Piani di controllo ne esistono diversi tipi, nei più comuni, per poterci appoggiare il telaio ed effettuare il controllo è sufficente smontare mozzi e gomme del kart.

Per capire meglio la procedura di controllo di un telaio al piano di riscontro, Carlo Pozzi, veterano operatore del settore kart ci ha fornito un video molto esaustivo in collaborazione con Ghidella Racing

[/ su_column]
[/ su_column] [/ su_row]

#IVANORGANIZZA ringrazia Carlo Pozzi e il Team Ghidella per questo video.

MA PERCHE' E' STORTO ?

Non è sicuro che un telaio per essere storto , debba essere per forza reduce da un incidente in pista, potrebbe accadere anche molto più semplicemente passando sopra i cordoli, o addirittura solo girando senza nemmeno l'aiuto dei cordoli.
In questo modo però il danno è minimo e facilmente recuperabile.

La situazione si fa più seria quando un telaio è piegato per colpa di un incidente.
In questo caso si può piegare di molto, anche un cm o più, e riportarlo alle sue misure standard di fabbrica, senza danneggiare le caratteristiche di torsione, non è assolutamente facile.

RADDRIZZARE IL TELAIO

Tengo a precisare che raddrizzare un telaio di un kart, che sia poco o molto storto, richiede un carta conoscenza della tecnica, quindi consiglio di affidarsi o essere supportati dell'aiuto di operatori del settore.

Come detto e visto anche nel video, controllare un telaio è abbastanza facile, ma se poi bisogna intervenire, il lavoro risulterà  più o meno semplice, in base a quanto e come il telaio è storto o addirittura piegato.

Per provare a spiegarmi meglio ho agginuto una foto subito sotto.
Solitamente i punti di cedimento del telaio sono due, come vedi nella foto il cerchio rosso, è il punto più comune e forse piu facilemente recuperabile.
Il cerchio verde è il secondo punto che potrebbe cedere, solitamente con un urto abbastanza forte e in questo caso più difficilmente recuperabile.

Telaio kart punti di cedimento

Punti di cedimento telaio go-kart

All'interno del cerchio rosso troviamo la C.
La C è dove viene attaccato il fusello, se la C durante il controllo risulta più bassa o più alta delle misure di fabbrica, si può intervenire con una piccola pressa, o più rudimentalmente, ma sempre efficace, con un tubo.
Nel video subito sotto la procedura con il Tubo.

[/ su_column]
[/ su_column] [/ su_row]

Il punto indicato nel cerchio verde è una curva del tubo del telaio, la curva più sollecitata, la prima a subire urti e forti pressioni. Una leggera deformazione è rimediabile, ma se è seriamente piegata, difficile quasi impossibile rimediare.

Meglio cambiare l’intera scocca, se vogliamo tornare ad essere competitivi.

 



Lascia un commento

AMICI KARTISTI, lasciate un commento subito sotto questo articolo, il vostro parere è importantissimo.
a presto #IVANORGANIZZA

Perché questo blog?

Mi chiamo Ivan Costieri, nato nel 1975 .
Dal 1983 ho partecipato come pilota a oltre mille gare, ho aperto e gestisco piste go-kart, un team, organizzo campionati e eventi karting agonistici e amatoriali. Ho fondato nel 2002 il sito n1 del settore kart www.vendogo-kart.it . Ringrazio mio padre Sauro Costieri per aver collaborato e contribuito a tutto questo.
Penso di aver molte esperienze vissute sul campo da raccontare e mi farebbe molto piacere se vi tornassero utili.

 

Seguiteci e condivideteci su:
PREV

Motore kart al banco prova

NEXT

Telemetria kart e acquisizione dati

  • Luca
    REPLY

    Ho fatto controllare il mio telaio moltissime volte. Anche se poco ma si spostano sempre.

    12/04/2020

LEAVE A COMMENT